Omissione di soccorso anche se manca il parcheggio

Omissione di soccorso anche se manca il parcheggio

 La Corte di Cassazione penale con la sentenza n. 24934/19 confermava la condanna inflitta ad un imputato per omissione di soccorso. Al soggetto veniva contestato di aver causato il sinistro a causa del tamponamento di un veicolo fermo al semaforo rosso e di non aver ottemperato all’obbligo di fermarsi e di prestare assistenza alla persona ferita.

L’imputato aveva dedotto che la mancata fermata era dovuta all’assenza di parcheggi, confermando così implicitamente la sussistenza dell’elemento soggettivo del reato.

Secondo la consolidata giurisprudenza l’elemento soggettivo del reato può essere integrato anche dal dolo eventuale «ravvisato in capo all’agente che, in caso di sinistro comunque ricollegabile al suo comportamento ed avente connotazioni tali da evidenziare, in termini di immediatezza, la probabilità, o anche solo la possibilità, che dall’incidente sia derivato danno alle persone e che queste necessitino di soccorso, non ottemperi all’obbligo di prestare assistenza ai feriti».

A nulla dunque rileva il fatto che non vi fossero parcheggi nelle vicinanze.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.